Grammy’s 2021: Taylor Swift e Beyoncè fanno la storia

Domenica 14 marzo si è svolta la 63° edizione dei Grammy Awards a Los Angeles e sono le donne a dominare la scena.

Queen Bey ha raggiunto un nuovo record, diventando la cantante più premiata della storia dei Grammy con ben 28 vittorie, battendo Alison Krauss, violinista americana.

Sono onorata ed emozionata” ha detto la cantante ritirando il premio per la migliore performance R&B.

 

Anche Taylor Swift ha battuto un record alla cerimonia di questa domenica. La cantante è la prima artista femminile ad aver vinto la categoria «Album of the year» per tre volte, la prima nel 2010 con Fearless, nel 2016 con 1989 e quest’anno con Folklore.

 

Oltre a Beyoncè e Taylor anche Megan Thee Stallion ha fatto la storia, diventando la prima artista donna a vincere il premio per la migliore performance rap.

 

Altra importante vittoria è stata quella di H.E.R che vince il premio canzone dell’anno con I can’t breathe che cita le ultime parole di George Floyd, il 46enne morto durante l’arresto della polizia a Minneapolis lo scorso anno.

La sua morte, insieme a quella di Breonna Taylor, ha scatenato un’ondata globale di proteste.

Accettando il premio, H.E.R. ha detto che non avrebbe mai immaginato “che la mia paura e il mio dolore avrebbero avuto questo effetto“.

 

Molte vittorie anche per Billie Eilish che, dopo aver dominato la scena l’anno scorso vincendo una montagna di premi, si rifà anche quest’anno vincendone ben quattro, tra cui quello per la categoria disco dell’anno con il singolo Everthing I Wanted

 

Tante soddisfazioni anche per Harry Styles, che inaugura la serata esibendosi nel tormentone della scorsa estate, “Watermelon Sugar, brano che vince nella categoria «Best Pop Solo Performance». Per l’artista inglese si tratta della prima partecipazione nonché prima vittoria ai Grammy Awards.

Lascia un Commento