Eurovision 2021: trionfano i Måneskin

I Maneskin vincono l’Eurovision Song Contest 2021 con il brano Zitti e buoni. Al secondo posto Francia e poi Svizzera.

Non succedeva da 31 anni che l’Italia vincesse all’Eurovision Song Contest e nella storia della competizione era accaduto solo due volte prima di oggi. Nel 1964, con Gigliola Cinquetti e la sua “Non ho l’età”, e nel 1990 con Toto Cutugno che conquistò il primo premio con “Insieme”.

Ieri sera, invece, al grido di “Rock’n’roll will never die“, i Måneskin sono riusciti nell’impresa di conquistare con la loro Zitti e buoni l’Ahoy Arena di Rotterdam dopo anni di clamorosi insuccessi.

Fatta eccezione per l’edizione 2020, annullata a causa del covid, nel 2019 a rappresentare l’Italia c’era Mahmood con “Soldi“, ma è riuscito solo a sfiorare il titolo, arrivando secondo. Nel 2018 avevano raccolto magre soddisfazioni anche Ermal Meta e Fabrizio Moro: seppur partiti da favori e con l’appoggio del pubblico internazionale per la loro “Non mi avete fatto niente” sono stati penalizzati dalla giuria.

Nel 2017 falliva anche Francesco Gabbani che portava la potentissima “Occidentali’s Karma” e così via nelle edizioni precedenti.

 

 

La scalata verso il successo

Per i Måneskin si è trattato invece di una scalata verso il successo, con il supporto sia del pubblico che delle giurie che, quasi incredule, hanno dovuto constatare come anche l’Italia sia in grado di fare del buon rock.
La band romana era quarta dopo il voto della giuria di qualità, ma ha rimontato su Svizzera, Francia e Malta grazie al televoto.

I quattro ragazzi romani (Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan) rivelazione di X-Factor nel 2017 (nonostante la seconda posizione dietro Lorenzo Licitra), hanno inanellato in pochissimi anni un successo dieto l’altro, fino alla vittoria del Festival di Sanremo a marzo di quest’anno.

Messaggi di complimenti e di stima sono arrivati da tutto il mondo della musica e dello spettacolo, ma non solo. I quattro ragazzi rappresentavano infatti l’Italia in Europa e anche Palazzo Chigi si è congratulato con i Måneskin per la vittoria con un tweet partito nella notte dall’account ufficiale della presidenza del Consiglio.

Ora toccherà dunque all’Italia ospitare la prossima edizione dell’Eurovision Song Contest.

Alla conferenza stampa di pochi giorni fa il direttore di Raiuno Stefano Coletta ha fatto intendere che Torino sarà confermata come città ospitante. «C’è una leggenda metropolitana che racconta di una Rai contraria alla vittoria all’Eurovision Song Contest in quanto troppo costoso per le nostre casse – aveva detto Fasulo – Non solo smentisco, ma ne saremmo felici e facciamo un tifo pazzesco per la vittoria dei Måneskin».

Qui sotto trovate il momento della vittoria:

Lascia un Commento